fbpx

Macaone Comunicazione

facebookshop-opportunitàerischi

Facebook Shop: opportunità e rischi

Facebook Shop:

tutto quello che sappiamo

(e che devi sapere)

sulla rivoluzione in arrivo.

 

Tutte le risposte che stavi cercando sullo Shop che rivoluzionerà l’intero ecosistema Facebook e il commercio online.

 

Nell’ambiente ormai sta diventando un’ossessione, una di quelle parole sulla bocca di tutti, ma che al momento nessuno sa bene di che cosa si tratti nel concreto.

Di cosa sto parlando? Del tanto atteso Facebook Shop.

 

Lo Shop viene infatti definito come uno strumento rivoluzionario dai maggiori esperti del settore, Veronica Gentili in primis, i quali spiegano come questa nuova funzionalità sarà in grado di semplificare la vita alle piccole imprese locali che non dispongono di un ecommerce ma che comunque desiderano vendere i propri prodotti online, avendo toccato con mano le potenzialità di questo mondo a causa del coronavirus.

 

Se ancora non hai chiaro le funzionalità base, dove troverai lo shop e come utilizzarlo leggi l’articolo Facebook Shop: da oggi puoi vendere direttamente sui social.

 

In questo articolo invece, ti parlerò della parte pratica e come fare per gestire correttamente il Facebook Shop della tua piccola ma importantissima attività locale. Partiamo con le risposte alle domande che un pò tutti ci stiamo facendo!

Quanto costa?

Aprire lo Shop è completamente gratuito, Facebook non intende prendere una percentuale sulle vendite, ciò non toglie che sia necessario investire in campagne di advertising.

 

Ebbene sì, come purtroppo molti pensano, una strategia di Facebook Marketing non può essere basata solo su post organici o solo su advertising; è invece necessario creare un giusto equilibrio tra le due tipologie di comunicazione e ciò sarà ancora più palese per il nascente Facebook Shop.

 

Di fatti, uno Shop creato e abbandonato a sè stesso, resterà un buco nell’acqua; occorre quindi investire in campagne pubblicitarie mirate e continuative, in modo tale da generare traffico ed engagement alla pagina, che andrà a introdurre gli utenti alle offerte e prodotti dello shop.

 

Al  momento non si è ancora compreso se Facebook introdurrà uno specifico obiettivo “Shop” per le campagne Ads, per questo motivo è necessario pensare una strategia di sponsorizzazioni basata ancora sui classici obiettivi come ad esempio:

  • Notorietà
  • Traffico
  • Lead

 

Come si imposta?

Per poter settare e gestire lo Shop della tua pagina è necessario che tu sia:

  • amministratore della pagina;
  • amministratore del tuo Business Manager al quale la tua pagina è collegata.

 

Al contempo saranno disponibili due modalità di inserimento dei prodotti nello Shop:

  • inserire i prodotti uno ad uno dalla pagina;
  • gestire un vero e proprio catalogo prodotti dal Business Manager.

 

Ciò dimostra come il BM sia ritenuto ormai fondamentale e imprescindibile e che saperlo usare correttamente marcherà la differenza tra professionisti e improvvisati social media manager.

 

Come gestisco gli ordini?

La customer care del Facebook Shop è pensata per essere gestita attraverso Messenger e WhatsApp, canali che quindi dovrai implementare  e tenere costantemente controllati se ancora non lo fai.

 

Ma non preoccuparti, se stai pensando di dover munirti di carta e penna per riportare gli ordini, dimentica tutto ciò; di fatti Facebook introdurrà nel Business Manager una sezione chiamata “Commerce Manager” in cui potrai comodamente gestire gli ordini, suddividere in categorie i tuoi clienti e, in pratica, creare un vero e proprio database di tutti i tuoi contatti.

 

Da questo accorgimento possiamo comprendere come Facebook Shop sarà anche un potente strumento di lead generation e non solo di vendita diretta tra azienda e cliente.

 

Strategie?

 

 

L’introduzione dello Shop porta con sè anche la possibilità di attuare alcune strategie che fin qui non sembravano facilmente realizzabili.

 

La prima, come abbiamo già anticipato, è quella di generazione contatti, ovvero ottenere un buon numero di clienti che si muovono all’interno dell’ecosistema facebook, senza costringerli a balzare su un ecommerce esterno.

 

La seconda possibilità che si apre all’orizzonte, è legata al fatto che Facebook ha spiegato come una volta che l’utente ha acquistato tramite lo Shop, gli apparirà una spunta attraverso cui scegliere se continuare a ricevere informazioni lato business su quel determinato brand/prodotto o farne a meno.

 

Si tratta quindi di possedere un elenco di contatti altamente profilati, già arrivato almeno una volta al punto terminale del processo d’acquisto, al quale indirizzare campagne personalizzate su misura con un ritorno sull’investimento sicuramente di molto maggiore rispetto alle campagne che attualmente si possono realizzare attraverso i pubblici personalizzati.

 

Per questo motivo lo strumento delle “look a like” (la creazione di pubblici simili a quello dei nostri clienti) diventerà fondamentale e fonte di grande interesse per molte piccole aziende.

 

E i clienti?

facebook-pay

Per i tuoi clienti sarà tutto molto semplice, infatti basterà una sola registrazione al sistema di pagamento Facebook Pay per poi poter fare acquisti liberamente in tutto l’ecosistema Facebook (Facebook, Instagram e in futuro anche WhatsApp), senza dover registrarsi ogni volta che si intendono acquistare qualcosa dal Facebook Shop di un impresa.

 

Ma attenzione, una volta acquistato e ricevuto il prodotto, i tuoi clienti potranno anche esprimere un feedback sulla propria esperienza di acquisto.

 

Ciò si traduce nel fatto che, proprio come succede per le attuali Ads, se ricevi troppe recensioni negative rischi di subire penalizzazioni o addirittura di venir bloccato dallo stesso Facebook, il quale analizza e conosce lo storico delle tue inserzioni.

 

Le live trasformeranno tutti

in dei piccoli Roberto il Baffone?

 

live-shop

 

Il rischio principale che porta con sè l’introduzione dello Shop è connesso, per ossimoro, con la sua potenzialità più grande.

 

Mark Zuckenberg ha infatti spiegato che sarà possibile fare delle live, anche su Instagram, in cui vendere prodotti in diretta; si tratta di uno strumento utile per i prodotti che si stanno già sponsorizzando o nuovi prodotti in fase di lancio (magari con uno sconto esclusivo per chi compra durante la live) ma, dal lato opposto, c’è il rischio concreto di trasformare, più di quello che già sono, Facebook e Instagram in una di quelle televisioni locali private in cui si vendono tappeti, pentole e materassi.

 

Va quindi studiata una strategia che integri le live in un più ampio piano di comunicazione del brand, senza pensare nemmeno per un secondo di effettuare solo dirette in maniera continuativa ed esclusiva.

 

Sarà quindi necessario rendere interessante la tua azienda, non solo dal punto di vista del prodotto, ma anche da quello del contenuto.

 

L’utilizzo e il coinvolgimento di personaggi noti ed esperti di settore durante le dirette sarà fondamentale per cercare di trasformare quella che, al livello più basso può essere ritenuta una televendita, ma che al livello più alto può arrivare ad essere una piacevole chiacchierata online tra amici. Ricordati quindi di pensare sempre a cosa vuole il tuo cliente cercando di metterti nei suoi panni, anticipando i suoi desideri e le sue preoccupazioni.

 

Cerca quindi di capire quante volte tu sei resistito di fronte ad una televendita per più di 30 secondi.

 

Lo Shop sostituisce l’ecommerce?

Se la tua azienda già possiede un ecommerce è probabile che la tua strategia sia già strutturata e non necessiti di un ulteriore canale di vendita;

 

Di fatti il Facebook Shop è pensato per le piccole imprese locali che, di solito, non possono permettersi i costi e la gestione di un vero e proprio ecommerce aziendale.

 

Al contempo è anche importante sottolineare come lo Shop sembra il luogo ideale per gli acquisti d’impulso.

 

Per questo motivo, se vendi sia prodotti che richiedono un certo percorso d’acquisto basato su un lungo funnel, ma anche prodotti più semplici e accattivanti, potresti pensare di integrare i due canali e suddividerli per le due differenti tipologie di prodotti.

Dal punto di vista grafico e visual, lo Shop sarà personalizzabile ma non ai livelli di un vero e proprio ecommerce, questo per renderlo facile e fruibile alla più ampia platea possibile di non – esperti.

 

Se sei una piccola impresa euganea e non sai come rinascere dalla crisi legata al Covid, Facebook Shop potrebbe essere uno dei canali su cui investire nel prossimo futuro ma, se non sei esperto del settore, affidati a dei professionisti qualificati con anni di esperienza alle spalle e in continuo aggiornamento.

 

Dario De Franceschi

 

Macaone Comunicazione Digitale è l’agenzia di marketing digitale di Padova e dei Colli Euganei, che possiede una fitta rete di contatti con il territorio

ed ha un enorme cuore green al proprio interno.

 

Per questo siamo a tua disposizione per una consulenza gratuita di 30 minuti per la comunicazione digitale

presente e futura del tuo brand.

 

Contattaci scrivendo a giada@macaone.it o chiamandoci
al Cel. 329 4597607
.